Cosa c'è da sapere sulla tassa di soggiorno

Se volete affittare un alloggio per le vacanze in una tipica zona turistica, una delle cose da tenere in considerazione è la tassa di soggiorno. Ma cos'è esattamente questa tassa e cosa deve fare il locatore? Vi forniamo una panoramica!

Noleggia ora

Che cos'è la tassa di soggiorno?

La tassa di soggiorno è un'imposta che serve a contribuire alla promozione del turismo e alla conservazione dell'ambiente locale. Il nome può variare: oltre a “tassa di soggiorno”, viene chiamata anche “tassa locale”, “tassa di soggiorno” o “tassa di alloggio”. Questa speciale imposta comunale veniva riscossa già nel Medioevo ed è diventata sempre più comune nel corso del XIX secolo.

Kurtaxe in der Schweiz

A cosa serve esattamente la tassa di soggiorno?

La tassa di soggiorno finanzia diversi servizi a beneficio dei turisti, come ad esempio:


  • Pulizia e manutenzione del villaggio turistico
  • Pavimentazione di sentieri escursionistici
  • Fornitura di informazioni turistiche gratuite
  • Sconti su eventi culturali e attrazioni turistiche
  • Accesso gratuito ai trasporti pubblici locali
  • Assistenza ai bambini


Gli ospiti ricevono spesso una spa o guest card come carta di autorizzazione al momento del pagamento della tassa di soggiorno. Spesso serve come biglietto d'ingresso per le strutture e gli eventi pertinenti e per il trasporto pubblico locale.

Non siete ancora registrati come proprietari di immobili su atraveo by e-domizil? Registratevi subito in modo rapido e gratuito e aumentate il vostro reddito da locazione in pochissimo tempo.

Registrazione gratuita

Dove viene riscossa la tassa di soggiorno?

La tassa di soggiorno viene riscossa principalmente nei centri benessere e in vari luoghi di villeggiatura in Svizzera e in altri Paesi. La tassa di soggiorno è particolarmente diffusa in Svizzera, Germania, Austria, Paesi Bassi, Italia e Croazia. L'imposta viene riscossa anche dai turisti in alcune grandi città molto frequentate.

Chi è autorizzato a riscuotere la tassa di soggiorno?

La tassa di soggiorno può essere riscossa direttamente dai comuni delle regioni interessate. L'importo può essere stabilito individualmente da ciascun comune. In Svizzera, l'importo medio varia da 90 centesimi a 7 franchi a persona.

Chi deve pagare la tassa di soggiorno?

L'imposta di soggiorno deve sempre essere pagata dagli ospiti non residenti che pernottano nel comune in questione. In alcune località turistiche si applica anche ai visitatori giornalieri. In alcuni casi, gli ospiti in vacanza devono pagare anche una tassa di soggiorno separata, di solito più bassa, se portano con sé i cani. Se il soggiorno non è legato a una vacanza, ma è ad esempio per motivi di lavoro, l'imposta non è solitamente applicabile.

Cosa deve fare il locatore?

Il locatore deve informare per tempo gli ospiti sulla tassa di soggiorno e fare in modo che la paghino tramite e-domizil, presso il proprio locale o presso l'amministrazione locale, preferibilmente direttamente il giorno dell'arrivo. Se gli ospiti pagano da voi, dovrete poi inoltrarli al Comune. È importante pagare la tassa in tempo, altrimenti potreste essere multati! È meglio informarsi sulla tassa di soggiorno nel luogo in cui si trova l'alloggio per le vacanze presso l'amministrazione comunale o la città prima di iniziare a locare la proprietà.

Facciamo tutto per i nostri proprietari. Registratevi ora e unitevi alla nostra comunità.

Registrazione gratuita
image-tag